Marco Marinoni's web page

Subtitle

Storia della musica elettroacustica 1

Obiettivi
Il corso mira a fornire allo studente consapevolezza storica e tecnologica riguardo l’evoluzione della musica elettroacustica dalle origini sino agli anni Sessanta, attraverso l’ascolto dei brani più significativi, con particolare attenzione agli aspetti compositivi.
Bibliografia
AA. VV. (a cura di E. Restagno), Nono, Torino, E.D.T., 1987, i capitoli: “Impegno ideologico e tecnologia elettronica nelle opere degli anni Sessanta” (L. Pestalozza); “Gli anni Sessanta” (A. Gentilucci); “Interazioni con il mezzo elettronico” (A. Vidolin).
AA. VV. (a cura di M. Baroni e R. Dalmonte), Studi su Bruno Maderna, Milano, Suvini Zerboni, 1989, il capitolo: “Maderna e il mezzo elettronico” (A. Vidolin).
AA. VV. (a cura di A. I. De Benedictis e V. Rizzardi), Nuova musica alla radio. Esperienze allo studio di fonologia della rai di Milano 1954-1959, Rai Cidim, 2000.
P. Albèra, Modernità: il materiale sonoro, in “Enciclopedia della musica”, Volume III, Torino, Einaudi, 2001. L. Berio, Prospettive nella musica, in “Elettronica”, V, 1956, pp. 108-115.
L. Berio, Un ricordo al futuro. Lezioni Americane, Torino, Einaudi, 2006 (testo facoltativo).
A. I. De Benedictis, Gli esordi dello Studio di Fonologia Musicale: “Il risultato di un incontro fra la musica e le possibilità dei nuovi mezzi”, http://unipv-it.academia.edu/AngelaIdaDeBenedictis
A. Gentilucci, Introduzione alla musica elettronica, Milano, Feltrinelli, 1983. H. Pousseur (a cura di), La musica elettronica, Milano, Feltrinelli, 1976.
N. Sani, F. Galante, Musica espansa. Percorsi elettroacustici di fine millennio, Ricordi-LIM Lucca (Le Sfere), 2000.
N. Scaldaferri, Musica nel laboratorio elettroacustico, Lucca, LIM, 1994.
E. Varèse, Il suono organizzato, Milano, Ricordi Unicopli, 1985, i capitoli: “1933-1952: New York”; “1953-1965: inventare il futuro”.
I. Xenakis, La crisi della musica seriale (1955), in A. Di Scipio (a cura di) “Universi di suono”, Ricordi LIM, 2003.
Dispense fornite dal docente durante il corso.

Members Area